L’Inserimento

Posso lasciare il mio bimbo in TipiVispi?

La struttura è sicura?

Le educatrici sapranno capirlo e curarlo?

Mi posso fidare?

Starà bene o si sentirà abbandonato?

Non sarà troppo presto?

Queste sono solo alcune domande che assillano i genitori, quando devono scegliere la struttura che ospiterà il loro bambino.
Il momento del distacco è vissuto non solo dal bambino ma anche dai genitori, che dopo un periodo intenso e gratificante devono tornare piano piano alla vita e ai ritmi di sempre, ma si trovano a fare i conti anche con possibili sensi di colpa.

Il colloquio iniziale in TipiVispi con la responsabile e le educatrici serve per fugare tutti i dubbi, conoscere il personale e il nostro progetto educativo e avere le giuste risposte.

L’inserimento è il secondo momento importante e fondamentale per l’ambientazione del bambino all’interno del nido. Si tratta di una fase che le educatrici del nido attuano in modo graduale e per cui è richiesta la collaborazione di uno dei genitori. La conoscenza reciproca tra bimbo ed educatrice è necessaria per instaurare un rapporto di fiducia e per permettere al personale di comprendere le specifiche esigenze e le abitudini dei piccoli. L’inserimento in TipiVispi si esaurisce generalmente in 2 settimane e la sua durata dipende dai ritmi di adattamento del piccolo.